Pubblicazioni

Danzare il simbolo. DanzaMovimentoTerapia nel mondo tossicomane.

Il punto da cui partire è sempre e comunque il mondo di chi incontriamo.

Nella condizione di “senzapelle” in cui si trova il tossicomane, l’esperienza qui vissuta e raccontata assurge a potente mezzo di comunicazione ancestrale: si mette in azione il corpo, in un senso nuovo e antico, si ritrova un luogo che a livello simbolico contiene la nostra storia personale e la storia collettiva. Con la DanzaMovimentoTerapia è possibile ricordarsi di sé prima dell’esperienza tossicomane e provare nostalgia per il nostro essere originario.

“Danzare il Simbolo” è quasi un’umile e anonima cronaca di guerra, un diario di bordo senza bussola, in acque agitate, profonde e scure.
Una terra di nessuno, il mondo tossicomane. Indifferente e inaccessibile, riesce a farsi penetrare dal ricordo di un’armonia che la Danza porta in sé, che ogni Uomo, da qualche parte, porta in sé.

Simonetta Ottone – DANZARE IL SIMBOLO 

http://www.youcanprint.it/riferimento/arti-rappresentative-danza-generale/danzare-il-simbolo-danzamovimentoterapia-nel-mondo-tossicomane-9788892654624.html

…La DanzaMovimentoTerapia, come prima il TeatroDanza, è stata un nutrimento insostituibile al mio proseguire nella danza: ho potuto frequentare più Giardini, che odorano di Arte ma anche di Scienza, cercare collegamenti, interconnessioni, nessi imprevisti, sintesi creative.Cresciuta professionalmente in un Paese che tratta gli artisti e gli intellettuali come dei parassiti (al di fuori dei periodi di campagne elettorali), che promuove una dilagante visione maggioritaria del nostro presente come del nostro passato, indifferente e costruita sull’ovvio, ho umilmente cercato di contrapporre nei miei progetti la verità e la forza di un artigianato del Corpo; come un ginnasta dell’emozione, un acrobata del Fare che testimonia un’urgenza, un significato profondo e quasi anacronistico, poiché basato su un’esistenza, una comunicazione del proprio mandato culturale essenziale, onesta, bruciante, senza difesa e piena di domande…

 

leggi l’ABSTRACT

Il libro è stato presentato a Firenze, Livorno, Pisa Book Festival 2012 e in occasione del Convegno Nazionale DMT APID del 2012. Il libro è usato come testo di riferimento in numerose tesi di laurea in Italia e all’estero. Ristampato nel 2017 in autopubblicazione.

F23